Ten Iconic Bburago Photographs by Roberto Bigano

by | Jul 28, 2019 | Bburago, Collectibles, Photography

For this third post of the Bburago series, I selected ten photographs that become very popular among the boys who grew up with “milk and Bburago,” or I like a much. For any image, we show you the original slide on sheet film, some times uncropped and the published version.
However, the featured photo opening this article tells a different story.

 1992. The Heritage of Divina Bugatti


Mario Besana, the Boss of Bburago, wanted me as a photographer after seeing the photographs of “Divina Bugatti.” That book was published by Franco Maria Ricci, probably the most refined publisher of art books.
The publisher was enthusiastic about my work except for an image of a Bugatti Atalante rejected as “nonobjective, ” and the transparency remained in a drawer for 17 years before to become my best seller.

Well, that photograph summarized my way of conceiving the photography and lighting a subject.
For these reasons, when I started photographing “small cars,” I used shooting solutions and lighting similar to those used for the Bugattis. When I photographed the model of the Ferrari F40 shown above, I used a light pattern similar to that of the Atalante.

Please notice that the Atalante slide in 1992 when I shot the F40, was still in the drawer, and I didn’t know yet that it would become my trademark, my distinctive characteristic.

Bburago 3362 side showing interiors

The Bugatti Type 57SC Coupé Atalante, a 1938 dream car designed by Jean (Gianoberto) Bugatti. This image sold very well allowing my daughter to graduate in the United States. Watch the photographs of Divina Bugatti.

Featured image above. Bburago 3032 Ferrari F40 (1987). It was never published. This photograph was too far ahead of its time. That style of silhouetted lighting was instead appreciated by Bburago in the following years.
You can buy the original 5×7″, 13x18cm. slide in the store.

 

Leggi in italiano

Per questo terzo post sulla Bburago, ho selezionato dieci fotografie , in genere tra le più popolari tra coloro che erano cresciuti a “pane e Bburago”. Ne ho aggiunte inoltre un paio di inedite. Oltre a mostrarvi l’originale, ho aggiunto anche l’utilizzo che ne è stato fatto.

1992 L’eredità di Divina Bugatti


Mario Besana, il presidente di Bburago mi aveva voluto come fotografo dopo aver visto le fotografie di “Divina Bugatti”, un lavoro pubblicato da Franco Maria Ricci, probabilmente il più raffinato editore nel campo dei libri d’arte. L’editore fu entusiasta del mio lavoro eccetto che per una immagine di una Bugatti Atalante che rifiutò perchè “non oggettiva”. Quella diapositiva finì in un cassetto dove rimase quindici anni, fino a quando non la riscoprii.

Bene quella fotografia, che riassumeva il mio modo di concepire la fotografia ed illuminare un soggetto, in pochi anni divenne il mio best seller.
Per queste ragioni, quando iniziai a fotografare “piccole auto” usai soluzioni di ripresa ed illuminazioni similari a quelle usate per le Bugatti e per questa Ferrari F40 usai uno schema luci simile a quello dell’Atalante.

Interessante notare che nel 1992, quando fotografai la F40 di Bburago, l’Atalante era ancora nel cassetto e non sapevo ancora che sarebbe diventato il mio marchio di fabbrica, in mio segno distintivo.


Qui sopra: la Bugatti Type 57SC Coupé Atalante del 1938, dream cat disegnata da Jean (Gianoberto) Bugatti. Questa immagine, la mia più venduta in assoluto mi ha permesso di far laureare mia figlia negli Stati Uniti.

In apertura: Bburago 3032 Ferrari F40 fotografata nel 1992. No fu mai utilizzata. Era troppo avanti per quei tempi. Quello stile di ripresa ed illuminazione fu invece apprezzato da Bburago negli anni successivi.
Puoi acquistare acquistare la diapositiva originale 13×18 cm. nello store.

Bburago 1532 Ferrari F40 Front View isolated

Bburago was striving for quality. Always


Let me start with a humble image taken in 1993. A secondary one. It’s the 1:24 Ferrari F40, front view.
It was used small-sized in the assembly kit package and instruction sheet.
These sheets were incredibly well done, and the photographs were taken with a perfect orthogonal perspective and lighting control. I was still using the skills achieved lighting the real Bugattis.
Read here how I worked for Divina Bugatti. Or about “The Bugatti Sessions for Victor by Hasselblad”.

Leggi in italiano
Bburago puntava alla qualità. Sempre e comunque.


Permettetemi di iniziare con un’immagine secondaria. La ripresa frontale della Ferrari F40 1:24 usata in piccolo formato per le immagini laterali del packaging e per i fogli di istruzione delle scatole di montaggio. Questi erano fatti molto bene e le immagini erano perfette come ripresa ortogonale e controlla della luce.
Stavo ancora utilizzando schemi luci e modalità di ripresa utilizzati per fotografare le vere Bugatti.

Leggi come ho lavorato per Divina Bugatti.“The Bugatti Sessions for Victor by Hasselblad”.

Bburago 3532 Ferrari F40 Assembly Kit Instructions

Above. Bburago 5540 Ferrari F40 (1987 used for Assembly Kit Package.

Here the instruction sheet of the same model 1:18.
You can buy this slide with the sheet in the store.

Bburago 7014 Alfa Romeo 8C GP Monaco Assembly Kit

1992. One pick from the Assembly Kits


As I told you in the first post of the series, the work of the Assembly Kits was my first assignment by Bburago. In all, I made about sixty of them, so it was not easy to choose the best. This one is very beautiful, and I can show you a scarce original print sheet.

Bburago 7014 Alfa Romeo 8C GP Monaco Assembly Kit print sheet
Above Bburago 7014 Kit Alfa Romeo 8C GP Monaco. The original picture and a scarce print sheet.
Leggi in italiano
Sopra Bburago 7014 Kit Alfa Romeo 8C GP Monaco. La fotografia originale e  un raro foglio di stampa del coperchio delle scatole di montaggio.
Bburago 3025 color variant Dodge Viper RT10 slide

1992. One pick from the catalog


A typical example of a dedicated shot for the Bburago catalog in 13x18cm / 5×7 “transparency, uncropped and not retouched. A little at a time I developed a sophisticated technique to control lights and reflections, creating special supports, like this one in shaped black marble that did not generate glare that instead, I created at my will by adding white cardboard.

I can’t find this item in the 1993 catalog, nor in the next ones, so I imagine it was one of those color variants that we photographed as a test.


You can buy the original 5×7″, 13x18cm. slide  in the store.

Leggi in italiano

1992 per il catalogo generale


Questa è un tipico esempio di fotografia per il catalogo Bburago in diapositiva 13x18cm / 5×7″ non ritoccata. Per Bburago, col tempo, ho sviluppato una tecnica sofisticata per controllare luci e riflessi, creando dei supporti particolari, come questo in marmo nero sagomato che non generava riflessi che invece creavo a mia volontà aggiungendo dei cartoncini bianchi.

Non trovo questa Viper gialla nel catalogo del 1993, e nemmeno nei successivi, per cui immagino che fosse una di quelle varianti colore che fotografavo come test.


Puoi acquistare questa diapositiva nello store.

1995. The “Tipo Topolino”


Topolino was the Italian edition of Mickey Mouse. Its circulation was several millions of copies, and Bburago frequently bought the back cover for which we took dedicated photographs that we called “Tipo Topolino”.
Mr. Besana was not happy with the photos I took, because “they had white spaces”. He always repeated: “I pay the whole page, including the blank part, and it’s costly”.

With this solution, I finally succeeded in creating a beautiful, impactful image that exploited all the available space.

Leggi in italiano

Le foto “Tipo Topolino.


Topolino tirava milioni di copie e Bburago di frequente acquistava l’ultima di copertina. Le fotografie dedicate erano perciò molto importanti. Mario Besana non era contento delle foto che facevo, non perchè non gli piacessero, ma perche “avevano spazi bianchi” e ripeteva sempre “io la pagina la paga tutta, anche gli spazi bianchi“. Con questa soluzione finalmente sono riuscito a realizzare una bella immagine, impattante e che sfruttava tutto lo spazio disponibile.


Sotto, la diapositiva originale 13x18cm. non ritagliata e l’utilizzo che ne è stato fatto nella retro-copertina di Topolino del 14 novembre 1995.
Puoi acquistare questo pezzo di storia, diapositiva originale e rivista nello store.

Bburago 3353 Ferrari F50 Hard-Top for Topolino Adv

The original uncropped 13x18cm / 5×7″ slide for the advertisement and the back cover of Topolino of November 14, 1995.
Click on the small image to watch it in the lightbox.

Buy the original slide plus Topolino magazine

Bburago Ferrari F50 Topolino 2085 Ad
Leggi in italiano
A lato il poster che mostra, con la stessa prospettiva e luce la vera Ferrari F40, il modello 1:18 ed ancora l’originale con sopra il modellino.
Sopra un suggestivo primo piano della terza immagine, che originariamente doveva essere utilizzato per il poster.

Acquista la diapositiva originale 13x18cm e Topolino con l’annuncio in retrocopertina

Bburago 3353 Ferrari F50 Hard-Top for Topolino Adv

Bburago 3030 Dodge Viper Coupé. An original uncropped slide with the orthogonal view from above. I like this version more of the published one with the purple background.

Below the cover of the January 1996 number of “Bburago News” magazine.
Click to view the image in a lightbox.

You can buy this original vintage 5×7″ 13×18 cm slide in the store.

Bburago Ferrari F50 Topolino 2085 Ad
Leggi in italiano

Bburago 3030 Dodge Viper Coupé. Diapositiva originale 13×18 senza ritaglio, vista dall’alto. Preferisco questa versione a quella con il fondo porpora usata per la copertina del Bburago News di gennaio 1996.

Puoi acquistare questa diapositiva originale nello store.

1996 / 1999. The Bburago News Magazine


I selected two images taken for Bburago News, to which the company dedicated much care.
The first is the Viper taken from above, an image that I do love. The design of the magazine was often was not good, so sometimes Bburago asked us to work on the photographs and graphic design.
This Volkswagen New Beetle below is a splendid example of integrated photography and graphic design.

Leggi in italiano
1996/1999 La rivista Bburago News


Ho selezionato due immagini realizzate per il Bburago News, che veniva molto curato.
Il primo è la Viper presa dall’alto, un’immagine che adoro. Il design della rivista spesso non era un granché, quindi a volte Bburago ci chiedeva di lavorare su fotografie e grafica. Questo numero sulla Volkswagen New Beetle è uno splendido esempio di fotografia e graphic design integrati.

3302 Volkswagen New Beetle Bburago News open
Bburago News 53 February 1999 Two Pages Centerfold

Above, the 5×7”/13x18cm. original uncropped transparency. On the left the internal double page of the Bburago News magazine of February 1999.

Leggi in italiano
Sopra, la diapositiva originale 13×18 senza ritocchi. A lato la doppia pagina interna del Bburago News N. 53 di febbraio 1999.
Bburago 3352 side showing engine and interiors

1996 Double Page Spread Trends


With the ’96 catalog, we began to use larger and more impactful images, often spreading in double-page. Perhaps the most appreciated was this double-exposed Ferrari F50, used for the cover. The print quality was impressive, with a 3D effect.

We didn’t shoot in digital yet. To get this result I followed this procedure.
1. I worked on the standard side view (without transparency) until I got what I was looking for.
2. I exposed ten further slides without developing them.
3. I removed the bodywork, adapted the light, and shot in double exposure using the already exposed slides.
4. I checked the result, removed some pieces of the interior that created confusion, improved lighting, and shot again. And so on, until the perfect effect. I can assure you that It was a titanic task.


Bburago 3362 Ferrari F50 (1995) side view in double exposure and a close-up.
Below the cover of the 1996 catalog. If you notice the image was flipped horizontal to fit on the front cover. As a consequence we had to flip again the Ferrari Shield and the logo “pininfarina”.

Leggi in italiano
Le nuove tendenze del ’96 e le doppie pagine


 

Con il catalogo del ’96, Bburago iniziò ad apprezzare immagini più di impatto, che ove possibile venivano utilizzate in doppia pagina. La più apprezzata fu probabilmente questa della F50 realizzata in doppia esposizione per la copertina del catalogo. La qualità di stampa era impressionante, con un effetto ridimensionale.

Ancora non fotografavo in digitale. Per ottenere questo risultato ho usato questa procedura.
1. Ho lavorato sull’immagine base dell’auto laterale. Una volta ottenuto il risultato perfetto ho esposto dieci pellicole piane (13×18!!), che ho messo da parte.
2. Ho rimosso la carrozzeria ed adattato le luci esponendo il secondo scatto su una delle dia già esposte.
3. Valutato il risultato ho migliorato le luci, il registro ed eliminato alcune parti che generavano confusione. Dopo vari tentativi ed imprecazioni, ho ottenuto il risultato che cercavo.


Sopra: Vista laterale della Bburago 3362 Ferrari F40 in doppia esposizione ed un dettaglio.
Sotto l’immagine come utilizzata per il catalogo. Se notate l’immagine è stata specchiata orizzontalmente per adattarsi alla copertina. Di conseguenza abbiamo dovuto invertire, in fase di ritocco lo scudetto Ferrari ed il logo “pininfarina”.

Bburago 3362 side showing interiors close up
Bburago 3362 side showing interiors close up
3302 Volkswagen New Beetle Bburago News open
Bburago News 53 February 1999 Two Pages Centerfold

Another example of a double-page image.

Bburago 3358/GF Ferrari 360 Modena
Above, the original image. On the left the index double-page in 1999 Catalog.

You can buy this original 4×5 original vintage slide and 1999 catalog in the store.

Leggi in italiano

Un’altro bell’esempio di doppia pagina
Bburago 3358/GF Ferrari 360 Modena
Sopra, l’immagine originale. A sinistra la doppia pagina indice del catalogo 1999.

Puoi acquistare la diapositiva 4×5″ / 10x12cm originale e il Catalogo 1999 nello store.

Original Double Exposure Slide for Bburago Pocket Catalog 1997

The Popular Bburago Pocket Catalog


The circulation of the pocket catalog ranged from 6 to 8 million copies, so this picture that I took for the 1997 catalog cover is undoubtedly one of the most popular ever. The idea was to get an impacting image exposing the three cars separately to blend them. I tried several solutions, and the top one was my preferred.

Unfortunately, the agency of Bburago decided to isolate the image adding and retouching the double-exposed parts. In my opinion, the final result was much less attractive.

You may wonder why there are two exposures in the same slide. Well, film and development were expensive, and we tried several versions. So, often, with slim horizontal images we exposed twice the film cutting a film holder slide in two parts, expose the top one, then go back in the darkroom, reverse up-down the slide and the shoot the second version.

Leggi in italiano

Il popolare cataloghino Pocket

Visto che i cataloghini Bburago di quegli anni tiravano da 6 ad 8 milioni di copie, questa è senz’altro una delle mie immagini più popolari. L’idea era quella di realizzare tre scatti sovrapposti in modo da ottenere un’immagine intrigante. Tra le varie soluzioni, quella sopra è la mia preferita.
Purtroppo l’agenzia di Bburago decise di scontornare l’immagine e di ritoccare le parti con doppia esposizione. Secondo me, il risultato finale è molto meno interessante.

Vi chiederete il perché delle due esposizioni sottosopra sulla stessa pellicola piana. E’ semplice, pellicola e sviluppo erano costosi, così avevo tagliato un’antina protettiva dello chassis a metà orizzontalmente.
Scattavo perciò la prima versione proteggendo la parte sotto con la mezza anta, poi andavo in camera oscura, ruotavo sotto sopra la diapositiva ed effettuavo il secondo scatto.


Puoi acquistare la diapositiva 4×5 originale e il cataloghin0 nello store.

The cover of the 1998 Bburago Pocket Catalog

Above the double-exposed original slide.
On the left the cover of the 1998 Pocket Catalog.

You can buy this original slide and the 1998 Pocket Catalog in the store.